panoramasanita.it - 29/11/2019

Lotta alla violenza di genere, Conferenza Regioni: ripartiti 30 milioni, per Centri antiviolenza, case rifugio e altri importanti interventi sul territorio
Lotta alla violenza di genere, Conferenza Regioni: ripartiti 30 milioni, per Centri antiviolenza, case rifugio e altri importanti interventi sul territorio 29/11/2019 in News 0 0 0 0 0 0 Il presidente del Molise Toma: «Regioni pronte a dare l'Intesa in Conferenza Unificata». «Fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunità: Regioni pronte a dare l'Intesa in Conferenza Unificata», lo ha annunciato il Presidente della Regione Molise, Donato Toma, che ieri ha presieduto la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. «Con questo decreto - spiega Toma - sono stati ripartiti 30 milioni relativi al 2019 che in gran parte saranno destinati ai Centri Anti Violenza (Cav) e alle Case Rifugio. È un segnale importante che arriva pochi giorni dopo la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne 2019 - conclude il Presidente del Molise - in una fase purtroppo drammaticamente segnata dalla recrudescenza della violenza di genere e dall'incremento
dei femminicidi». 10 milioni contribuiranno al finanziamento dei centri antiviolenza pubblici e privati già esistenti in ogni Regione. Altri 10 milioni serviranno per le case-rifugio pubbliche e private già esistenti in ogni Regione. Infine, 10 milioni saranno ripartiti tra le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano coerentemente con gli obiettivi del piano per gli interventi operativi di cui al "Piano strategico nazionale sulla violenza maschile contro le donne (2017-2020)", per specifici interventi sui territori, sulla base dei criteri percentuali di riparto del Fondo nazionale per le politiche sociali.
---------------------------------------------------------------
La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.