buongiornoalghero.it - 29/11/2019

Conferenza delle Regioni: linee guida per l'ambiente
Conferenza delle Regioni: linee guida per l'ambiente 29 nov 2019 09:36 - redazione "Un'intesa importante, che rafforza la tutela del patrimonio ambientale e paesaggistico aprendo nuove prospettive di sviluppo per tutta la Sardegna con l'utilizzo consapevole e responsabile delle nostre risorse naturali". Lo ha detto il presidente della Regione, Christian Solinas, a Roma con l'assessore della Difesa dell'Ambiente, Gianni Lampis, al termine della seduta della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome che ha approvato le linee guida per la valutazione di incidenza sulle aree Sic (Siti di interesse comunitario) e Zps (Zone di protezione speciali). "Le linee guida sono un ulteriore strumento di garanzia per il nostro territorio", ha rimarcato il presidente Solinas che ha evidenziato come risultato di oggi rientri nell'ambito dei lavori della Commissione ambiente della Conferenza delle Regioni di cui la Regione Sardegna è autorità nazionale di coordinamento.  Il provvedimento, ha,
invece, spiegato l'assessore Lampis "arriva dopo una complessa istruttoria portata avanti dalla Regione e l'intesa raggiunta costituisce lo strumento per il successivo adeguamento delle leggi regionali e degli strumenti amministrativi di settore per l'applicazione della direttiva comunitaria in materia di procedimenti per la valutazione di incidenza. Con il nostro lavoro abbiamo anche evitato che l'Italia fosse sottoposta a una procedura di infrazione da parte dell'Unione europea", ha concluso Lampis. ULTIME NOTIZIE 12:45
---------------------------------------------------------------
La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.